Le Giurie del 61° Festival Internazionale del Cinema di Salerno hanno assegnato come da tradizione premi e riconoscimenti a film, attori, produttori e registi. Il primo premio della sessantunesima edizione è stato conferito come Gran Trofeo Golfo di Salerno “Ignazio Rossi” al film “The Shadow Within” di Silvana Zancolò con Laurence Belcher, Hayley Lwilliams, Beta Winslet.

Medaglia d’oro EPT Salerno come miglior attrice ad Ellen Page per il film “Juno” di Jason Reitman, distribuzione 20th Century Fox Italia e miglior attore emergente Ludovico Fremont per il film “Scrivilo sui muri” di Giancarlo Scarchilli, Eagle Pictures.

Medaglia d’Oro Prefetto di Salerno alla Trees Pictures per la produzione del film “Io, l’altro” di Mohsen Melliti, con Raoul Bova e Giovanni Martorana, per aver creduto in un progetto di grande valore culturale. Vince come il premio come miglior regista rivelazione ed anche il premio Music Feel Davide Marengo per il film “Notturno Bus”, 01 Distribuzione.

I premi speciali del Festival Internazionale del Cinema di Salerno “Celluloide d’oro” sono stati assegnati a Giuseppe Tornatore e a Ferzan Ozpetek. Menzione speciale a “Jani Gal” per il felice tentativo di realizzare un linguaggio di immagini diverso dalla tradizionale cinematografia occidentale.

Due premi speciali della direzione del festival a Veronica Pivetti e Paolo Conticini. Premiati anche Eva Henger per la caratteristica e personale interpretazione del film “Bastardi” e Claudia Koll e Antonella Ponziani per “Petali di Rosa”.

Per le Top Fiction sono stati premiati con l’Arechi d’oro: Patrizio Rispo ed Ilenia Lazzari per “Un posto al sole”, Alessandra Mastronardi e Matteo Branciamore per “I Cesaroni”, Igor Righetti, per Distretto di Polizia 7.

Per i film tv, invece, premi per Luca Barbareschi, Monica Scattini, Elena Barolo per “Sette vite”; Claudio Santamaria per “Rino Gaetano”; Mary Petruolo per “Chiara e Francesco”; Anna Kanakis ed Enzo De Caro per “La terza verità”; il regista Sergio Giussani, gli attori Giuseppe Zeno, Antonella Stefanucci e Paola Casella per “Giuseppe Moscati”, Federico Costantini, Giulia Steigerwalt, Claudio Benedetti e Giulietta Revel per “Noi due”.

Premio Cinefestival Salerno a Simone Chiari, autore dello Speciale “Meglio esser Chiari”, prodotto da SKY CINEMA, per lo stile col quale ha scelto di raccontare suo padre Walter Chiari.

Tra i Premi Speciali segnaliamo il “Premio Beppe Costa” a Tommaso Agnese, regista del Film “Appena Giovani” con Alessandro Haber, Edy Angelillo, Walter Croce e Joele Dix, il premio speciale "Cinema&Sport" al film “L’ombra del pugile” di Emanuele Flangini, produzione Ars Millennia di Isabel Russinova e la menzione di merito al film “Il Rabdomante” di Fabrizio Cattani.

La serata di chiusura è stata presentata da Maria Monsè e Gaetano Stella, con la partecipazione di artisti di fama internazionale che hanno dato il loro prestigioso contributo allo spettacolo: il fantasista Luis, che vanta la partecipazione alla trasmissione Rai “ Tutti gli zero del mondo” con Renato Zero ed i Lyric Brothers, i due tenori del cast del Bagaglino.


0 commenti

Cerca per argomento

Gli ultimi commenti su Alessandra